Ruota di scorta: SOS “ho forato”!

ruota di scorta

In caso di foratura, è meglio la ruota di scorta o il kit di emergenza? Scopriamo insieme cosa fare quando si fora!

A chi non è capitato di forare e dover mettere la ruota di scorta alla propria auto, senza sapere da dove cominciare? Fino a qualche tempo fa, la ruota di scorta era l’unico strumento a disposizione, ad oggi invece in commercio hanno sostituito il ruotino con il kit di emergenza, un accessorio comodo e veloce. Sia la ruota di scorta, che il kit di emergenza hanno vantaggi e svantaggi, vediamo insieme quali sono!

Quale soluzione scegliere?

La ruota di scorta è la soluzione più conosciuta ed anche la più tradizionale, il kit di gonfiaggio è invece un’opzione più moderna, ultimamente molto diffusa, perché le case automobilistiche lo danno in dotazione con le vetture al posto del ruotino di scorta.

Il kit di emergenza: vantaggi e svantaggi

Nel kit sono presenti un compressore e un sigillante utile a tappare l’eventuale foratura per evitare la perdita di pressione del pneumatico. Una volta sigillato il buco, si procede con il compressore per ripristinare la corretta pressione di gonfiaggio. Ovviamente si tratta di una soluzione temporanea.

I vantaggi del kit:

  • è una soluzione molto economica;
  • occupa poco spazio rendendo il bagagliaio molto più spazioso;
  • è semplice da utilizzare.

Gli svantaggi:

  • non è un’operazione definitiva;
  • dopo aver sigillato il buco bisogna comunque andare dal gommista e sostituire la gomma;
  • nel caso di tagli o danni maggiori rispetto ad un semplice buco, il kit è del tutto inutile.

Ruota di scorta: i vantaggi e gli svantaggi

La ruota di scorta risulta invece più funzionale sia per le semplici forature che per danni laterali.

I vantaggi:

  • è possibile riprendere a circolare immediatamente dopo la sostituzione della ruota

Gli svantaggi:

  • è meno pratico del kit, e non tutti potrebbero essere in grado di procedere alla sostituzione;
  • è maggiore l’ingombro nel bagagliaio;
  • il costo è superiore.

Ad ogni modo è la soluzione migliore perché garantisce di non rimanere fermo in strada, e per di più il risparmio che assicura il kit verrà sicuramente vanificato dal prezzo per l’intervento del carro attrezzi nel caso in cui lo pneumatico è danneggiato gravemente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *