Obbligo pneumatici invernali: da oggi sono obbligatori!

obbligo-pneumatici-invernali

L’Italia già dalla scorsa settimana è entrata nel semestre invernale che si protrarrà fino al 15 aprile, per cui dal 15 novembre c’è l’obbligo pneumatici invernali!

Con l’arrivo di novembre, per milioni di automobilisti Italiani torna a presentarsi l’obbligo pneumatici invernali o un set di catene da neve pronto all’uso.
Bisogna trovarsi preparati e muniti di pneumatici invernali o catene per assicurarsi la massima sicurezza durante il viaggio in strada (corto o lungo che sia).

L’ordinanza prescrive che l’obbligo pneumatici invernali è entrato in vigore il 15 novembre e terminerà il 15 aprile 2020. Questo provvedimento si riferisce all’articolo 6 del Codice della Strada in materia di “Regolamentazione della circolazione fuori dai centri abitati” ed è stato attuato nel 16 gennaio 2013 dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ed è valida su tutte le autostrade nazionali, sulle strade statali, comunali e provinciali.

obbligo-pneumatici-invernali

Rischio multa

L’obbligo pneumatici invernali non è assolutamente da sottovalutare! Chi non rispetterà l’obbligo nei mesi prescritti con pneumatici invernali già montati o catene a bordo e sarà soggetto ai controlli delle forze della polizia, subirà una sanzione amministrativa che può oscillare dagli 85 euro ai 340, oltre che alla sottrazione di ben 3 punti dalla patente di guida. Per cui è molto importante rispettare tale obbligo.

Che cos’è uno pneumatico invernale?

Le caratteristiche di un pneumatico invernale sono:

  • scolpitura: più profonda rispetto ad una gomma estiva,
  • disegno del battistrada: è molto più marcato,
  • la mescola: è più dura rispetto agli pneumatici estivi, per assicurare una buona aderenza sull’asfalto freddo, fangoso o innevato.
  • le indicazioni sulla spalla: una gomma invernale deve avere la dicitura M+S e deve presentare anche un pittogramma composto da una montagna ed un fiocco di neve al centro.

Come controllare la profondità del battistrada ?

Ci si può servire di uno spessimetro per controllare che la profondità rispetti i limiti previsti. Oppure con un semplice moneta da 2 euro: se il bordo interno è visibile e non scompare è ora di cambiare pneumatici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *